CGI al cinema: i 7 film più attesi della seconda metà del 2018

Hollywood ha in serbo ancora tanti capolavori dei VFX nei prossimi sei mesi: ecco quelli imperdibili

 

Il 2018 è stata (e sarà ancora) un’annata importante per il cinema: in particolare per i film fantasy, di fantascienza, o dove comunque va per la maggiore la computer grafica.

Già nella prima metà di quest’anno abbiamo assistito all’uscita di pellicole attesissime come Rampage, Avengers: Infinity War, Solo: A Star Wars Story o Ready Player One, ma anche i prossimi sei mesi non sembrano destinati a deludere le aspettative degli appassionati.

Tra sequel e adattamenti, abbiamo messo in fila i più importanti film in uscita prima della fine dell’anno, con la loro data di distribuzione nelle sale italiane.

Già, perché per goderci appieno i loro effetti speciali, dovremo andarli a vedere per forza sul grande schermo…

 

Shark – Il primo squalo (trailer)

Data d’uscita: 9 agosto 2018

Adattamento cinematografico del romanzo horror-fantascientifico Meg (che dà anche il titolo originale al film), pubblicato nel 1997 da Steve Alten.

La sua gestazione è stata particolarmente travagliata: i diritti cinematografici del libro vennero opzionati già nel 1996 dalla Disney, che però rimase insoddisfatta dalle sceneggiature realizzate, tanto da tirarsi indietro in favore di Warner Bros.

La lavorazione iniziò nel 2015, per la regia di Eli Roth, che però a sua volta decise di abbandonare il progetto per divergenze creative e fu sostituito da Jon Turteltaub.

Ma anche ora che la produzione è terminata il film sembra aver incontrato ulteriori ostacoli: il primo trailer diffuso ad aprile è stato infatti accolto freddamente sui social media da parte degli appassionati, che hanno criticato le molte differenze tra la pellicola e il romanzo di Alten.

Lo stesso autore, tuttavia, è intervenuto a spiegare come alcune modifiche alla storia e ai personaggi erano inevitabili proprio per garantire una resa visiva credibile: “Hanno provato a realizzare uno squalo albino – ha spiegato ad esempio lo scrittore – Ma se già nella vita reale gli albini non sembrano naturale, in CGI hanno proprio un aspetto finto. Per questo applaudo la loro decisione”.

 

Ant-Man and the Wasp (trailer)

Data d’uscita: 14 agosto 2018

Sequel del grande successo del 2015 dedicato all’ “uomo formica”, l’ex ingegnere elettronico e ladro che si impossessa di una tecnologia che gli permette di ridurre le sue dimensioni.

La vicenda di questo film, diretto dallo stesso regista del primo capitolo, Peyton Reed, è ambientata tra gli eventi di Captain America: Civil War e Avengers: Infinity War, con il protagonista Scott Lang costretto agli arresti domiciliari e alla ricerca di un difficile equilibrio tra la vita domestica come padre e le sue responsabilità da supereroe.

Come le altre pellicole targate Marvel, Ant-Man 2 farà ampio ricorso a CGI e VFX, ma stavolta la produzione ha deciso di bilanciare queste nuove tecnologie con set fisici molto più completi e articolati che in passato: “In molti casi, nell’era digitale del cinema, gli attori si ritrovano semplicemente a recitare davanti ad un green screen – racconta il regista Reed – L’universo di ‘Ant-Man and the Wasp’, invece, è stato ricostruito in modo che si potesse anche toccare, con il set più grande tra tutti i film della Marvel”.

 

The Predator (trailer)

Data d’uscita: 27 settembre 2018

Quarto film della serie cinematografica horror-fantascientifica sulle vicende dell’alieno giunto sulla terra a caccia di esseri umani: a dirigerlo è Shane Black, che lo ha anche scritto insieme a Fred Dekker.

Protagoniste di questo sequel saranno alcune delle creature già note agli appassionati, come gli hell-hounds già visti in Predators di Nimród Antal, insieme ad altre ancora da rivelare: “Volevamo evitare di far combaciare esattamente il design delle nostre creature con quello dei mostri che il pubblico conosce già.

Ad ogni modo, abbiamo provato a mantenere alcuni elementi familiari che potessero richiamare quelli dei Predator”, ha confermato il supervisore degli effetti visivi Jonathan Rothbart.

Anche in questo caso il regista ha preferito non esagerare con la post-produzione e gli effetti speciali, realizzando fisicamente i personaggi per aumentarne il realismo: “Sono qui sul set vicino ad un gentiluomo alto due metri con una tuta da Predator: quindi no, non è tutta CGI”, ha scherzato Black sul suo profilo Twitter.

 

Venom (trailer)

Uscita: 4 ottobre 2018

Spin-off della serie sull’Uomo ragno, dunque adattamento dei fumetti Marvel, ma nella cui produzione cinematografica, per la prima volta, l’azienda statunitense non è stata direttamente coinvolta.

Ad incaricarsene è stata invece la Sony, il cui progetto è di ricavare un intero ciclo di nuovi film dai personaggi collaterali tratti da Spider Man.

Tutto, però, dipenderà dal successo di Venom e, soprattutto, dalla capacità di riprodurre sullo schermo il personaggio del simbionte apparso sul fumetto, che al cinema è interpretato da Tom Hardy.

A quanto sembra dai trailer pubblicati finora, la CGI ha fatto un ottimo lavoro, ricreando un supercriminale molto più fedele a quello disegnato sulla carta rispetto al suo precedente adattamento di Spider Man 3.

 

Animali fantastici 2: I crimini di Grindelwald (trailer)

Data d’uscita: 15 novembre 2018

Il successo al botteghino (oltre 800 milioni di dollari raccolti nel mondo) del primo spin off della serie di Harry Potter ha garantito un sequel.

Al centro della storia c’è di nuovo il mago oscuro Gellert Grindelwald, che Albus Silente e il suo ex studente Newt Scamander cercheranno di catturare.

La trama è ricca di magie, apparizioni e, ovviamente, animali fantastici, che fanno presagire un vasto utilizzo della CGI in questo film.

Il cuore del lavoro è affidato alle case di produzione di VFX di Londra, in particolare Double Negative e Framestore, che da anni hanno prestato la loro collaborazione al franchise uscito dalla penna di JK Rowling.

 

Macchine mortali  (trailer)

Data d’uscita: 13 dicembre 2018

Adattamento cinematografico del romanzo omonimo di Philip Reeve, è l’opera prima del regista Christian Rivers, ma qualche scena di seconda unità è stata diretta anche da Peter Jackson, sceneggiatore e produttore, che da anni ormai non si metteva più in gioco con la regia.

Lo stesso deus-ex-machina della trilogia del Signore degli anelli coltivava ormai da un decennio l’idea di realizzare questo film, ma ha dovuto attendere che la tecnologia della CGI avanzasse sufficientemente da permettere la realizzazione di queste auto giganti che rombano nel deserto post-apocalittico.

“Abbiamo costruito molti set fisici, ma poi abbiamo dovuto estenderli in digitale – ha chiarito Jackson – Una città lunga un chilometro e su ruote non può essere costruita fisicamente a grandezza reale”.

 

Bumblebee (trailer)

Data d’uscita: 20 dicembre 2018

Primo prequel della saga dei Transformers, che si concentra sugli Autobot di Cybertron.

Il protagonista, il ricognitore tra i più piccoli e deboli della sua fazione, è stato ridisegnato con un look retrò per questo film, in cui presenta infatti un aspetto morbido, brillante, spensierato, più simile ad un anime che ad un freddo robot di acciaio partorito dalla CGI.

Se Bumblebee ha preso vita così bene sullo schermo è soprattutto merito del regista Travis Knight, noto per la sua lunga esperienza come animatore e boss della Laika Entertainment, oltre che per aver già diretto il film Kubo e la spada magica.