Come nasce un personaggio di animazione: i 6 step del Character Designer

Come nasce un personaggio di animazione: i 6 step del Character Designer

Nell’ultimo secolo il progresso delle tecnologie è stato talmente profondo da rendere quanto più realistiche possibili le immagini in cui quotidianamente ci imbattiamo. Cinema, tv e videogame ci offrono prodotti sempre più spettacolari, ci restituiscono scenari fantastici sempre più verosimili.

Pensiamo ai personaggi dei videogiochi di ultima generazione, sono talmente ben fatti che a volte si corre il rischio di confonderli con personaggi reali, e non solo nelle loro fattezze fisiche quanto anche nella loro personalità.

Affinché un personaggio abbia successo è fondamentale che si crei una forte connessione col pubblico che lo guarda, il che rende la sua realizzazione un lavoro lungo e arduo.Molto spesso il character design comincia durante le fasi iniziali di sviluppo di un film (o di un videogame), quando ancora lo script è in fase di scrittura.
Lo script descrive quello che è il personaggio sotto ogni aspetto, sia esso fisico, emotivo o caratteriale.

 

Si procede poi con la realizzazione di centinaia di schizzi in cui l’artista esprime quelle che potrebbero essere le caratteristiche peculiari del personaggio.

Sarà il regista, o lo sceneggiatore, ad indicare quali tra i progetti realizzati si adattano meglio alla loro visione del personaggio originale.

Il character designer procederà allo sviluppo del personaggio lavorando sugli schizzi approvati finché non avrà ottenuto il personaggio perfetto.

Ma come si muove l’artista, quali sono i passi che gli consentono di ottenere il risultato voluto?

1. E’ fondamentale il processo di ricerca e valutazione. Lo studio di altri personaggi consente di capire quali caratteristiche piacciono e li rendono di successo e quali invece non funzionano.

2. E’ ovvio poi costruire il personaggio in base al pubblico a cui è destinato.

3. L’artista deve creare quelle peculiarità che rende il personaggio esclusivo, unico, distinguibile da tutto il resto. Il personaggio si deve riconoscere.

4. Si passa poi alla scelta dei colori. Questi infatti aiutano a comunicare alcuni aspetti della personalità di un personaggio, come anche l’aggiunta di accessori può sottolineare tratti del carattere e il background.

5. Un altro fattore inscindibile alla realizzazione del personaggio è la sua storia pregressa.

6. Infine è anche necessario immaginare l’ambiente in cui il nostro personaggio si muove. Il mondo in cui vive e interagisce contribuisce a dargli un senso.

Dopo che gli artisti hanno disegnato e progettato tutti gli aspetti del personaggio, la palla passa in mano agli animatori, che avranno il compito di portarlo in vita, donandogli personalità e movimento.

 

L’animazione è colma di dettagli ispirati alla vita umana, ogni movimento viene realizzato con la massima precisione e minuzia di dettagli.

Non è certo semplice costruire un personaggio in tutte le sue sfumature, nelle grandi produzioni è usuale l’intervento di un certo numero di artisti che collaborano tra loro, ma più passa il tempo e più ci abituiamo a vedere prodotti di ottima qualità.