Da Ito ad Adams, da McKean ai Lacuna Coil: tutti gli ospiti da non perdere di Lucca Comics & Games 2018

Per l’edizione n. 52, dedicata alla creatività italiana, il festival ha commissionato il manifesto a Lrnz

 

Sarà dedicata al made in Italy la prossima edizione, la cinquantaduesima, del Lucca Comics & Games, in programma dal 31 ottobre al 4 novembre prossimi.

Il festival del fumetto e del gioco più importante d’Europa (che l’anno passato ha raccolto oltre 441 mila visitatori totali), dunque, torna a volgere lo sguardo a casa nostra, celebrando gli artisti, i game designer e gli animatori capaci di portare oltre confine le doti dell’inventiva, della creatività dell’innovazione tricolore.

A partire dal poster, anzi, dovremmo dire dagli infiniti poster.

 

Un manifesto sempre nuovo

 

La firma sul manifesto, che grande successo sta riscuotendo tra gli appassionati è di Lorenzo Ceccotti, alias Lrnz, fumettista, disegnatore e designer romano.

Con l’aiuto della grafica algoritmica di Studio Kmzero, l’autore capitolino ha realizzato un’immagine che cambia ad ogni visualizzazione, grazie ad un software che la genera: mantenendo costanti la posa e l’ambientazione, ma variando in modo sempre unico e inedito abiti, fattezze e oggetti di scena.

Così ogni fan ha la possibilità di crearsi sul sito del festival il proprio poster-avatar personale.

Un’iniziativa artistica dalle caratteristiche uniche, dunque, che incarna perfettamente i valori e le intenzioni della kermesse di quest’anno.

Lrnz sarà ospite di LC&G anche con una personale, organizzata nelle sale del Palazzo Ducale, che raccoglie le sue opere, dal collettivo dei Superamici a Golem, da Astrogamma a Monolit, estremamente variegate ma tutte accomunate dal suo segno riconoscibile e accattivante e dal mondo distopico che è capace di creare.

Non può mancare, naturalmente, anche il making of del manifesto della kermesse.

Un’altra esposizione sarà quella dedicata a Sara Colaone, autrice di fumetti e illustratrice, che nei suoi romanzi disegnati ha raccontato l’emigrazione italiana (Ciao ciao bambina), il confino degli omosessuali (In Italia sono tutti maschi) e la storia dell’anarchica Leda Rafanelli (Leda, volume grazie al quale nella passata edizione si aggiudicò il premio Gran Guinigi come miglior disegnatrice).

 

Gli ospiti internazionali

 

Ma la volontà degli organizzatori di farsi portavoce del comparto artistico italiano non significa che verranno meno i grandi brand e i grandi ospiti internazionali, anche in quest’occasione grandi protagonisti del cartellone.

Tra le mostre vanno infatti sottolineate quelle del giovane talento francese Jérémie Moreau, vero astro nascente della bande dessinée con i suoi capolavori come Max Winson e La saga di Grimr, che per la prima volta espone in Italia alcune delle sue tavole e dei suoi acquerelli, e soprattutto quella dedicata a Junji Itō.

Il fumettista giapponese è noto per la sua capacità di unire l’ispirazione per l’horror e il tratto scarno e caricaturale dei maestri nipponici (come Hino e Umezz) ad un originale realismo grafico, brutale quanto elegante grazie alle conoscenze medico-anatomiche che raccolse nella sua precedente professione di odontotecnico.

Ma, oltre a questa cifra stilistica capace di colpire e intrigare il pubblico, allo stesso tempo nelle sue opere non mancano le tematiche intellettuali, che vanno dall’introspezione psicologica alla critica sociale, per approfondire le quali fa riferimento anche a grandi artisti del cinema (Hitchcock), della letteratura (Lovecraft e King) e della pittura (Dorè, Escher, Bosch).

Sarà lui, dunque, uno degli ospiti d’onore di Lucca Comics & Games 2018, insieme ad altri grandi nomi del fumetto mondiale come Arthur Adams (Marvel, Dc, Dark Horse), Mikio Ikemoto (Boruto), Leiji Matsumoto (Capitan Harlock e Galaxy Express 999) e Dave McKean (creatore di Sandman con Neil Gaiman).

 

Sul palco i Lacuna Coil

E, nell’anno dedicato alle eccellenze italiane nel mondo, vale la pena di sottolineare anche la presenza sul palco di una band nostrana capace di appassionare milioni di ascoltatori a livello globale: i Lacuna Coil.

A vent’anni dal loro esordio, si esibiranno sul palco proprio nella serata di Halloween, il 31 ottobre, in una cornice che i leader Cristina Scabbia e Andrea Ferro conoscono bene, essendo da sempre amanti del mondo del gioco, del fumetto e dell’illustrazione.

Un altro, ottimo, motivo, per non mancare, neanche quest’anno, al Lucca Comics & Games.