La formazione di Adam Murphy come artista ha origini lontane. La fortuna principale di questo animatore è stata senz’altro il forte supporto che ha avuto dai genitori fin da quando era un bambino.

Infatti, pur non avendo un background artistico in famiglia, il piccolo Adam ha fin da subito manifestato un certo interesse per il disegno e la creatività ed i suoi genitori ne hanno subito riconosciuto il talento.

All’età di quindici anni è stata proprio la madre ad inserirlo in un progetto di studio presso una sede Disney a Sydney.

Questa esperienza gli ha permesso di imparare molto su quella che sarebbe stata poi la sua professione di animatore, grazie al fatto di aver vissuto in prima persona la realizzazione di film animati con la tecnica tradizionale e soprattutto grazie all’appoggio ed alla guida dei grandi animatori dell’epoca.

Col tempo Adam non solo è entrato ufficialmente a far parte della grande famiglia Disney ma ha senza dubbio dato un contributo significativo a tutta l’industria dell’intrattenimento.

Quando si nominano capolavori del calibro di The Lion King, Aladdin, The Little Mermaid, Bambi e Lilo & Stitch non si può non pensare a lui.

Ha inoltre realizzato storyboard e story artist per Legend of The Guardians: The Owls of Ga’Hoole, The Lego Batman Movie, The Lego Ninjago Movie e Peter Rabbit. Ha portato a termine il lavoro su The Lego Movie 2 e sta attualmente lavorando al sequel di Peter Rabbit.

Dal 2013 lavora insieme alla sua compagna a Welly’s Wonders, una serie di illustrazioni che vogliono trasmettere l’essenza di un’infanzia dolce e semplice, dove sogni e immaginazione evocano un mondo magico di amici a quattro zampe e tante diverse avventure.

Adam Murphy

INSTAGRAM | WEBSITE