Artista di personaggi 3D Ian Spriggs ha sviluppato la sua passione per i ritratti prima ancora di capire quale sarebbe stato il suo futuro professionale.

Innamorato fin da piccolo di storia dell’arte si è lasciato ispirare da grandi artisti del calibro di Vermeer, Caravaggio e Rembrandt che secondo Ian avevano il grande dono  di rappresentare in maniera profondamente intensa le emozioni dei soggetti che ritraevano.

Le opere  di questi geni dell’arte lo hanno stimolato talmente tanto da portarlo a concentrare tutta la sua vena artistica nella ritrattistica.

Il suo modo di lavorare è specifico, per realizzare i suoi ritratti utilizza sempre delle fotografie di soggetti reali come riferimento.

Le fotografie ritraggono il soggetto sotto diversi aspetti, in posizioni e con espressioni sempre differenti e sotto una luce in continuo cambiamento, per permettere di costruire l’immagine del soggetto che l’artista vuole realizzare.

Ossessivo e quasi maniacale nell’attenzione ai particolari, Ian non lascia mai niente al caso, ogni sua immagine deve essere perfettamente bilanciata e tutto deve essere realizzato dettagliatamente, dallo spessore delle ciglia alla dimensione delle pupille, dalla profondità delle rughe all’effetto che la gravità ha sul corpo del soggetto, grazie anche all’utilizzo di software come Maya, Mudbox, Photoshop e VRay per il rendering.

Con una tecnica che mescola insieme il vecchio e il nuovo, Ian è in grado di realizzare ritratti altamente realistici capaci di lasciare lo spettatore senza parole.

Ian Spriggs

ARTSTATION