Kekai Kotaki è un illustratore e concept artist nato e cresciuto nell’isola hawayana di Big Island.

Anche lui inizia a manifestare il suo interesse per le arti grafiche già da quando era ancora un bambino.

Il suo primo premio lo vinse quando ancora andava all’asilo (vinse il suo primo libro sui dinosauri in un concorso artistico per bambini ?) e capì che c’era una forte affinità tra lui e l’arte.

Per questo ha cercato sempre di coltivare questa sua passione, prendeva lezioni ogni volta che poteva e portava sempre con sé un album dove poter disegnare tutto ciò che lo ispirava.

Amava anche i fumetti, i libri fantasy e giocare ai videogiochi. Per questo, una volta cresciuto, decide di trasferirsi a Seattle dove frequenta il corso di studi artistici presso l’Art Institute, e dove consegue il diploma specializzandosi in Animazione e Design.

Dopo la laurea, per arrivare alla fine del mese, inizia a lavorare in una stazione radio ma durante il tempo libero la sua unica occupazione era il disegno.

È stato proprio in questo periodo che Kekai ha iniziato a realizzare i suoi lavori da freelance, entrando quindi nel mercato della digital art.

A questo punto arriva la chiamata da una casa produttrice di videogames online, l’ArenaNet, che lo ingaggia prima come texure artist e che poi gli concede l’opportunità di mettersi in gioco come concept artist per uno dei videogames cavallo di battaglia dell’azienda, “Guild Wars 2”.

Da qui in seguito ha collaborato con aziende come Bungie, National Geographic, Wizards of the Coast, Tor Books, Blur, DC Comics e Valiant Entertainment.

Le sue influenze artistiche sono diverse e variegate, gli artisti da cui Kekai prende ispirazione sono ovviamente Frenk Franzetta, Yoshitaka Amano, Justin Sweet, Vance Kovacs, Craig Mullins.

Kekai Kotaki

WEBSITE