Mark McCreery può essere considerato un vero e proprio “Big” dell’illustrazione e della concept art, con alle spalle un’esperienza trentennale nel mondo dell’industria cinematografica e non solo.

Nato a Colorado Springs, Colorado, il piccolo Mark cresce a stretto contatto con l’ambiente naturale che lo circondava e da cui ha iniziato ad apprendere alcune delle nozioni fondamentali che lo avrebbero aiutato nel suo mestiere.

Infatti proprio dall’osservazione dell’ambiente circostante Mark inizia a conoscere ed a capire quali sono le dinamiche che stanno dietro alla comprensione dell’utilizzo di luci ed ombre nel disegno artistico.

Sviluppa inoltre anche una passione per la fauna preistorica e per la paleontologia, settore che lo ha portato a stimolare immensamente la sua già fervida immaginazione ed aiutandolo a creare mondi fantastici popolati da creature irreali.

La sua predisposizione artistica lo porta a vincere una borsa di studio all’Art Center College of Design di Pasadena, dove consegue un BFA in illustrazione e che segna l’inizio della sua prolifica carriera.

Il suo primo lavoro è stato fatto su Predator II, diretto da Stephen Hopkins, per poi collaborare ad altri grandi titoli del cinema come ad esempio Edward mani di forbice, Terminator 2, Jurassic Park e Jurassic Park: The Lost World, Batman Returns, Intervista col Vampiro e Pirati dei Caraibi, ma l’elenco potrebbe continuare a lungo.

Mark è anche membro della Screen Actors Guild. Il suo lavoro è apparso in riviste come Cinefex, The Hollywood Reporter, Daily Variety e molte altre.

Mark “Crash” McCreery