Un’atmosfera oscura, aspra, claustrofobica dove mistero, amore e seduzione si combinano creando un turbinio di elementi che rendono questo prodotto terrificante. È questo il mondo che ci aspetta nella prossima pellicola del regista spagnolo Jaume Balagueró “Muse”, un film liberamente tratto dal romanzo scritto da Jose Carlos SomozaLa dama numero 13”.

Un mondo anticipato in tutta la sua potenza visiva già nei titoli di apertura. Una fusione di corpi che rivelano l’angoscia delle loro colpe, corpi fusi che si mescolano tra loro dando vita a forme astratte. Forme costruite su ispirazione del tredicesimo canto della Divina Commedia “La selva dei suicidi”, in cui le anime dannate si trasformano in alberi sterili, con rami nodosi e contorti, incapaci di produrre frutti ma che ancora sanguinano, ad espressione di un decadimento spirituale in cui il dolore non cessa mai. Un inferno da cui è ormai impossibile uscire, un inferno rappresentato ad arte in questo intenso ma breve video.

Una storia affascinante e allo stesso totalmente inquietante, un’atmosfera macabra e surreale, rappresentata alla perfezione attraverso questo spettacolare capolavoro di main titles realizzato da un eccezionale Fernando Domingues, direttore creativo e designer di titoli con sede a Valencia.

Dopo aver concluso il suo percorso di studi nel 2005 si dedica completamente alla sua carriera di art director e title designer, vedendosi riconosciuto non poche volte il proprio talento, vingendo una serie di premi nel suo settore. Al Prologue di Los Angeles contribuisce alle sequenze dei titoli di testa di Spiderman 3 e The Reaping. Nel 2007 ha co-fondato lo Studio Dvein, un collettivo che nasce dall’esigenza di creare un elegante continuum tra azione dal vivo e animazione marcato da una loro estetica personale e distintiva, dove per sette anni cura la direzione artistica di titoli, spot televisivi, video musicali e lavori sperimentali.

Vi lasciamo quindi alla visione di queste strepitose immagini, che in poco meno di due minuti lasciano lo spettatore senza fiato, sospeso tra l’ansia e lo stupore.

Scopri di più su Fernando Domingues cliccando il link qui sotto:

www.fernandominguez.com

Fernando Dominguez

 

WEBSITE

Leggi articolo precedente:
Intervista a Giorgia Lanza Concept artist e Colorist

Cosa significa, per te, essere un artista? "A questa domanda, il ricordo di quel parente lontano che a ogni cenone...

Chiudi