Tomas Kral è sicuramente uno dei più poliedrici ed eclettici digital artist in circolazione.

Nato nel 1985 a Milevsko, una piccola cittadina della Boemia meridionale, Tomas scopre una particolare predisposizione per il disegno e la pittura già da bambino.

Il suo talento, fortunatamente, è stato subito riconosciuto anche dai suoi genitori che non solo lo sostennero, ma lo incitarono indirizzandolo verso la Folk School of Art.

Grazie a questa esperienza realizza di essere realmente bravo in ciò che fa e, su suggerimento del suo insegnante d’arte, entra a far parte della Vaclav Hollar dove approfondisce gli studi sul disegno e la modellazione e dove incontra il 3D.

Infatti è proprio in questo periodo che Tomas scopre l’animazione in 3D, grazie al primo approccio con il software 3D Studio Max.

Essendo da sempre affascinato dai film e dai videogame, il percorso di questo artista, arrivato a questo punto, sembrava ormai scontato.

Le opere di Tomas sono molto diverse e i suoi temi variano dai personaggi all’ambiente.

Una cosa è certa, il suo stile è riconoscibile e questo deriva dal fatto che secondo questo artista ogni lavoro è autobiografico perché ognuno può offrire solo sé stesso, il suo punto di vista.

Le sue competenze spaziano dalla concept art al 3D, dall’illustrazione al matte painting fino ai VFX.

Tra i suoi lavori ricordiamo L’Ultimo dei Templari, Salt, Pandorum e Lo Schiaccianoci.

Tomas Kral

ARTSTATION