Mani Rosse, il nuovo film di animazione destinato agli adolescenti

L’idea di Francesco Filippi che sostiene la campagna di sensibilizzazione sulla violenza nei confronti dei minori

 

La bellezza dell’arte sta nella sua essenza, ossia nella capacità di veicolare attraverso ogni sua forma un qualche tipo di messaggio, qualunque esso sia.

Con l’evoluzione di moderne tecniche e tecnologie, le arti visive in particolar modo hanno subito una svolta colossale… sono cambiati certamente i mezzi, ma non il suo fine ultimo, quello di comunicare un messaggio.

Vi diciamo questo perché pochi giorni fa la redazione di Nuts ha ricevuto una mail molto interessante. Una mail in cui ci veniva presentata un’iniziativa molto bella che abbiamo deciso di abbracciare e condividere con voi cari amici 🙂

Il progetto di cui vi stiamo per parlare si chiama Mani Rosse, un breve film animato realizzato in stop motion che ha come protagonisti due adolescenti. Il fine di questo progetto è duplice: affrontare gravi problematiche che colpiscono anche un pubblico particolare come quello dei teenagers e credere che il settore della computer grafica possa avere un futuro florido anche qui in Italia.  

Mani Rosse parla agli adolescenti con un linguaggio vicino al loro, trattando con delicatezza ma in maniera diretta due temi molto attuali e difficili: la violenza sui minori e la solitudine domestica. E lo fa attraverso la tecnica dell’animazione in stop motion, ossia una particolare tecnica di animazione che si effettua attraverso un elevato numero di scatti fotografici che diventano video solo quando si passa alla fase di montaggio.

La stop motion è una tecnica utilizzata in diverse produzioni, cinematografiche e non (basti pensare a film come Nightmare Before Christmas o la Sposa Cadavere di Tim Burton) che coinvolge in egual modo la fotografia, l’utilizzo del computer e soprattutto la creatività (e la pazienza aggiungeremmo noi) di chi decide di utilizzarla. 

Questo progetto nasce da un’idea di Francesco Filippi, autore di animazioni che proviene da una formazione di tipo pedagogico.

Pur laureandosi in Scienze dell’Educazione la sua attitudine per il mondo dell’animazione è subito palpabile. Sceglie infatti come argomento della tesi di laurea l’animazione giapponese ed ha la fortuna di frequenta la School of Visual Art di NY studiando regia e sceneggiatura. Ha curato la supervisione delle sceneggiature di Winx Club 2, firma cortometraggi come Home, Loser Leg e Memorial e vince diversi premi per i suoi film. (https://vimeo.com/69091765)

Mani Rosse ha ricevuto sostegni prestigiosi, come quello europeo del Media Development EACEA e Rai Fiction e i suoi utili contribuiranno a diffondere e sostenere la campagna di sensibilizzazione sulla violenza sui minori supportata da Telefono Azzurro. Ma è un progetto molto costoso ed ancora non si è riusciti a coprire l’intero budget.

La produzione si sta attualmente impegnando nel trovare altri partner ma ha anche lanciato una campagna di crowdfunding nella speranza di terminare il tutto entro Febbraio 2018. Per questo viene lanciato un messaggio: “per chi ha a cuore il cinema italiano di animazione e i temi legati all’educazione c’è un’opportunità vera per sostenere un progetto unico e innovativo”.

Per chi avesse voglia di contribuire alla realizzazione di questo importante progetto può visitare la pagina https://it.ulule.com/mani-rosse/ in cui troverà tutti i dettagli.