Torna anche quest’anno a Roma il Festival degli Effetti Visivi

La seconda edizione dell’evento si terrà il 25 gennaio alla Casa del Cinema, organizzata dall’Associazione effetti visivi AVFX con l’Accademia del Cinema italiano

 

Torna anche quest’anno il Festival degli Effetti Visivi, organizzato dall’Associazione effetti visivi AVFX in collaborazione con l’Accademia del Cinema italiano – Premi David di Donatello. La seconda edizione di questo evento è in calendario il prossimo 25 gennaio 2020 alla Casa del Cinema di Roma.

 

Il programma del Festival degli Effetti Visivi 2020

Il programma prevede una ricchissima offerta di masterclass, workshop, panel, contest e una Job Fair, che consentiranno ai partecipanti di incontrare le principali realtà del settore, tanto quelle istituzionali quanto quelle private: dalle case di produzione alle aziende ai singoli professionisti.

Tra questi non mancheranno anche ospiti di primissimo piano a livello internazionale, come Scott Ross (uno dei principali esperti di Vfx, già Svp di LucasArts e fondatore insieme a James Cameron dello studio Digital Domain), Brian Smithies (miniature e visual effects supervisor, che metterà in mostra fotografie inedite dei suoi cinquant’anni di carriera), Matteo Rovere (regista, sceneggiatore e produttore) e Igort (fumettista, sceneggiatore e regista).

L’ingresso alla manifestazione è libero e gratuito, previa registrazione sul sito ufficiale.

Questa kermesse, che nell’edizione di debutto registrò un grande successo con oltre mille spettatori, risponde ad una domanda di contributi di Vfx sempre più importante, specialmente nei settori del cinema e della televisione, nonché alla crescita costante della qualità e del livello dei risultati raggiunti.

Segno evidente che il mondo degli effetti visivi si è guadagnato il suo posto di primo piano nell’industria dell’audiovisivo e quindi, con esso, si è aperta la possibilità di creare anche nuovi mestieri e opportunità di lavoro.

L’intenzione degli organizzatori è quella di spingere sempre più l’economia locale e quella nazionale ad abbracciare gli ambiti tecnologici e digitali, fino a diventare interlocutori appetibili anche rispetto alle produzioni internazionali.

 

Tre contest gratuiti

Nell’ambito del secondo Festival degli Effetti Visivi sono previsti anche tre contest molto interessanti, anch’essi a partecipazione gratuita.

Il primo è Effetto Verticale 2020, che mette in palio un premio da mille euro, offerto da Roma Lazio Film Commission, per la migliore inquadratura (di minimo quattro e massimo dieci secondi), sia fissa che in movimento, realizzata con qualunque tecnica digitale: compositing su filmati live action, integrazione di modelli 3D, matte painting, dynamics, animazioni 2d/3d, motion graphics eccetera.

Il tema della gara è Roma e il Lazio, senza porre limiti alla fantasia: dall’antica Roma a un futuro lontano, il mare, le montagne, le città, i borghi e le periferie. I partecipanti, singoli o in team, possono inviare i propri lavori entro il 23 gennaio alle 9.

Una giuria qualificata li valuterà e assegnerà il premio nel corso del Festival.

Gli altri due contest si terranno invece direttamente nel corso della giornata del Festival.

Rotorace è dedicato al rotoscoping: i partecipanti avranno trenta minuti per completare un’inquadratura, senza gizmo esterni. My Vfx Story chiamerà invece gli iscritti, sempre in trenta minuti, per realizzare uno storyboard con Toon Boom Storyboard Pro a partire da una breve sceneggiatura a disposizione.

Le prove verranno valutate da supervisori dell’Associazione e le migliori saranno premiate a fine Festival.

Anche a questi due contest è possibile iscriversi fin d’ora, a titolo assolutamente gratuito, sul sito dell’Associazione.

Appuntamento dunque al 25 gennaio alla Casa del Cinema di Roma, dove si rinnoverà questo evento unico nel panorama italiano, che ambisce a diventare il punto di riferimento per il settore degli effetti visivi nel nostro Paese.

Potrebbero interessarti anche