View Conference 2018: il meglio della computer graphics a Torino

Cinque giorni con artisti, dirigenti e formatori nel ricco programma di conferenze, masterclass e workhop

 

“Torna anche quest’anno View Conference, il principale appuntamento italiano dedicato ai media e alle tecnologie digitali.

Dal 22 al 26 ottobre si riunirà a Torino una nutrita schiera di pluripremiati relatori e artisti che presenteranno il loro lavoro nell’ambito di effetti visivi, realtà virtuale, composizione musicale per il cinema, direzione artistica, fotografia, animazione, videogames e multimedialità.

“Ospiteremo vincitori di Oscar, BAFTA, VES, Emmy, Golden Globe, Grammy, Annecy e Annie Awards – spiega le parole della dottoressa Maria Elena Gutierrez, direttrice del rinomato simposio – che si daranno appuntamento per (ri)unirsi alla famiglia di View e condividere la loro esperienza e il loro incredibile talento con tutti i partecipanti”.

 

Gli ospiti più attesi

 

Tra i relatori previsti per questa edizione, infatti, non mancano nomi decisamente illustri.

Ci sarà ad esempio Nora Twomey, regista, sceneggiatrice e animatrice più volte candidata agli Oscar e ai Golden Globes, reduce dalla sua ultima fatica The Breadwinner, lungometraggio in animazione 2D basato sull’acclamato romanzo omonimo di Deborah Ellis.

Una conferenza vedrà protagonista Rob Bredow, supervisore agli effetti visivi e co-producer di Solo-A Star Wars Story, recentemente nominato vice presidente senior, direttore creativo esecutivo di Industrial Light & Magic.

Un’altra sarà tenuta da Mireille Soria, presidente di Paramount Picture Animation ed ex co-presidente del reparto lungometraggi per DreamWorks Animation.

Ha accettato l’invito degli organizzatori pure Hans Zimmer, musicista, compositore e produttore discografico, autore delle colonne sonore di Il Re Leone, Il Gladiatore e Il Cavaliere Oscuro.

Ed è in programma anche una keynote di John Gaeta, vice presidente senior per le strategie creative di Magic Leap, artista visionario e innovatore, celebre in particolar modo per il suo lavoro come supervisore generale agli effetti visivi sulla trilogia filmica di Matrix, per la quale si è aggiudicato un Oscar.

Per festeggiare i 25 anni di Jurassic Park, poi, si incontreranno il nove volte premio Oscar Dennis Muren, artefice dei Vfx del primo capitolo del franchise preistorico, e David Vickery, supervisore di Jurassic World.

Infine, non mancheranno anche alcuni dei migliori amici di View: il professor Donald Greenberg, docente di computer grafica alla Cornell University; Glenn Entis, consulente e consigliere nei campi dell’animazione, della realtà virtuale e delle neuroscienze; e David Misch, che ha insegnato commedia alla University of Southern California e satira musicale alla University of California.

 

Il gotha degli effetti visivi

 

Dunque, i migliori professionisti dei settori della computer grafica, dello storytelling interattivo e immersivo, dell’animazione, degli effetti visivi, dei videogames e della realtà virtuale, mista e aumentata faranno parte di questo simposio.

Ma il programma della settimana, oltre ad essere ricco, è anche variegato: sono in calendario incontri, presentazioni, tavole rotonde e laboratori.

Vale la pena di citare il panel dei Masters of VFX, che schiererà un sensazionale parterre di artisti pluripremiati degli effetti speciali visivi, da autentici guru della materia a giovani talenti già capaci di distinguersi chiaramente nel panorama internazionale: oltre ai già citati Muren, Vickery e Bredow anche Matt Aitken, Geoffrey Baumann, Dan Glass, Mike Ford, Bill Watral, Dadi Einarsson, Joao Sita, Jay Worth, Henry Labounta, Nathan Phail Liff…

 

Masterclass con l’animatore di Venom

 

Tra le masterclass e i workshop offerti quest’anno vale la pena sottolineare anche quello in programma il 24 ottobre alle 10 e intitolato “A graphic look on animation posing and staging”.

A tenerlo sarà infatti Troy Saliba, animation director della DNEG, che ha lavorato alla supervisione del film Venom, oggi nelle sale, ma anche Spider-Man 2, Stuart Little 2, Alice attraverso lo specchio e molti altri film, alcuni dei quali premiati o nominati agli Oscar.

 

Nuova location

L’altra novità di questa edizione riguarda il cambio di location.

Dagli spazi di TorinoIncontra in via Nino Costa 8, View Conference si sposta nelle avveniristiche strutture delle Officine Grandi Riparazioni di corso Castelfidardo 2, sempre a Torino.

Gli accrediti per l’evento sono aperti: per assicurarvene uno basta cliccare su questo link.